IUL, IL PICCOLO PITTORE 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Iul&Co. 2009-2017  
IL PENSIERO DI PLATONE 
Chi è Platone? ma è uno dei più grandi filosofi dell'umanità, ha detto il maestro Raffaello. Con il suo maestro Socrate e l'allievo Aristotele, mise le basi del nostro modo di pensare su tutto quanto riguarda l'uomo. Il suo vero nome era Aristocle e la leggenda vuole che fosse di famiglia nobile; nacque ad Atene attorno al 428 a. C. e pare discendesse dal primo re di Atene. Il suo soprannome Platone che significa “ampio”, non si sa bene se deriva dalla larghezza delle sue spalle, dalla grandezza della sua fronte oppure dall'immensa mole del suo lavoro. Già, lui fu uno studioso instancabile. A differenza di Socrate che non lasciò mai nulla di scritto, Platone terminò ben 36 opere letterarie di grande importanza per noi. Famosi sono i suoi “Dialoghi” in cui racconta quanto discusse con i suoi allievi, ma anche le meravigliose lezioni del suo maestro. Questo filosofo ateniese soffrì molto quando fu condannato a morte per corruzione Socrate perché lo sapeva innocente, così per rendergli l'onore tolto dai cattivi giudici, scrisse le sue meditazioni sull'argomento giustizia. Molte delle sue frasi sono celebri come ad esempio: -Se non si sa cos'è il bene è impossibile essere buoni giudici; non si può amare ciò che è abietto ma solo ciò che è meritevole; l'amore cura gli affanni dell'uomo e non commette mai ingiustizie.-  
Ora diremmo è logico! Ma ai suoi tempi non era così! 
 
FAGR-Editore 
Falsi d'Autore Giulio Romano